220px-scarecrows_281988_film29

Della serie: mai farsi consigliare i film da tizi strani che ti attaccano bottone in biblioteca esordendo con “per caso sei russa?”

Scarecrows è un film del 1988 diretto da William Wesley.

Trama: una banda di rapinatori, dopo aver rubato un cargo contenente un carico prezioso e rapito il pilota insieme alla giovane figlia, si lancia col paracadute su di un cimitero abbandonato, per recuperare il bottino portato via da uno del gruppo.

I think this place is possessed by demonic demons!

Il film è un classico horror di serie B realizzato a budget ridotto, ma che ci riserva qualche scena splatter carina, nonostante l’uso eccessivo e fastidioso di riprese attraverso il visore notturno (evidentemente doveva essere l’oggetto tech del momento).

Bert, il traditore del gruppo, cerca una via di fuga dal cimitero sul quale è atterrato, mentre i suoi ex compari gli stanno alle calcagna e nel frattempo continuano ad insultarlo e minacciarlo attraverso la ricetrasmittente.

Allo spettatore è concesso il privilegio di sentire in vivavoce i pensieri di Bert, e tutta la prima parte del film trascorre così, fino all’incontro con gli spaventapasseri assassini, risultato di incantesimi voodoo.

Uno di essi attacca Bert, in apparenza per ucciderlo, ma poco dopo il ladro viene ritrovato dalla banda, vivo ma stranamente silenzioso e impassibile: si scopre che si è trasformato in una specie di zombie. Anzi, in uno spaventapasseri assassino.

Da qui inizia una scia di omicidi truculenti e la banda viene a poco a poco sterminata.

Tutti, tranne ovviamente la final girl, la bella e innocente figlia del pilota.

Voto: 2/10

Annunci