Ho sfogliato alcune guide turistiche e ho stilato una lista di cose che vorrei vedere prima della fine della mia esperienza canadese.

  • Canal Lachine
  • Parc du Mont-Royal: collocato sulla collina che gli dà il nome, è il parco principale della città, che può essere osservata dalla terrazza del Chalet du Mont Royal. Il parco si estende per più di due chilometri quadri e può essere attraversato, a piedi o in bicicletta, attraverso una rete di sentieri e scalinate. In cima alla collina si trova il Lac aux Castores (non più abitato da castori, purtroppo) e l’Oratoire de St. Joseph. D’inverno la collina si trasforma in una pista da scii e in un’area per varie attività invernali.113114119
  • Oratoire St. Joseph
  • Ile de St. Hélène e Parc Jean-Drapeau: sorge sull’isola di Sainte Hélène, sul lato sud dell’isola di Montréal. Ha ospitato l’Expo nel 1967, per il quale venne realizzata l’isola vicina, l’isola di Notre Dame. Alcuni edifici sono stati conservati (come il padiglione del Canada e della Giamaica). Oggi le due isole ospitano il Biodome, un parco acquatico, un parco divertimenti (La Ronde), delle spiagge, il circuito di F1 Gilles Villeneuve (utilizzato, quando non ci sono gare, da ciclisti, pattinatori e corridori), un’arena per concerti, il casinò. Sull’isola di Sainte Hélène è possibile visitare un fortino risalente al 1820 e la Tour de Lévis.18057982_1872296096371373_2967719419985851876_n18057878_1872296013038048_1876840939689010422_n18058158_1872295823038067_1344153302190507197_n
  • World Trade Center: si tratta di un complesso di edifici commerciali situato nel quartiere internazionale, presso la stazione Place d’Armes della metro arancione. Questo complesso riunisce alcuni edifici di epoca vittoriana all’interno di una copertura in vetro che protegge il passaggio dal freddo invernale. All’interno di questo passaggio è ospitato un pezzo del Muro di Berlino, donato alla città nel 1992, e una fontana realizzata dall’architetto francese Dieudonné-Barthélemy Guibal, donata sempre nel 1992.96159
  • Place d’Youville: situata nella vecchia Montréal, prende il suo nome dalla fondatrice dell’ordine delle Suore della carità di Montréal, Marie-Marguerite d’Youville. Nei pressi della piazza troviamo il museo di storia e archeologia, la Maison de Mère d’Youville e le scuderie d’Youville (all’interno del cortile del ristorante Gibbys.129132130
  • Tango de Montréal: presso la stazione Mont-Royal della metro arancione, sulla parete di uno degli edifici, è riprodotta una delle poesie di Gérald Godin, poeta e politico di Montréal:

Sept heures et demi du matin métro de Montréal
c’est plein d’immigrants
ça se lève de bonne heure
ce monde-là

le vieux cœur de la ville
battrait-il donc encore
grâce à eux

ce vieux cœur usé de la ville
avec ses spasmes
ses embolies
ses souffles au cœur
et tous ses défauts

et toutes les raisons du monde qu’il aurait
de s’arrêter
de renoncertango-de-montrc3a9al

  • Chapelle Notre Dame de Bonsécoursrpcq_bien_96643_14404
  • Parc du Bout de l’ile
  • Basilique-Cathédrale Marie Reine du Monde: terza chiesa più grande del Québec, è un modello ridotto dedlla Basilica di San Pietro e ospita al suo interno anche una copia, sempre in scala, del baldacchino del Bernini.1567
  • Vieux Port143142140145
  • Musée d’Art Contemporain
  • Pagode Tu Quang
  • Parc Melvin-Charney
  • Parc La Fontaine (in attesa di foto più “primaverili”): situato tra la stazione Mont-Royal e Sherbrooke, è uno dei parchi più grandi di Montréal.9799
  • Rue Redpath-Crescent
  • Jardin Botanique
  • Notre Dame de la Défence
  • Musée des Beaux Arts
  • Pointe-à-Caillières et Centre d’Histoire de Montréal131
  • Place Roy
  • Basilique de Notre Dame e Seminaire de St. Sulpice: il seminario è l’edificio più antico del quartiere Ville Marie e ospitava i padri della Compagnia dei sacerdoti di San Sulpizio. La basilica è il secondo edificio religioso più grande di Montréal, è uno dei patrimoni ecclesiastici più importanti del Québec.
    55
  • Place d’Armes: situata nella vecchia Montréal e circondata dalla Basilique de Notre Dame, dal Seminaire de St. Sulpice, la Banque de Montréal, il New York Life Building e l’Aldred Building, ospita il monumento al fondatore della città, Paul Chomedey de Maisonneuve.54945256
  • Hotel de Villehotel_ville_de_montreal
  • Place Jacques-Cartier: situata all’entrata del Vecchio Porto, ospita una statua dell’ammiraglio Nelson simile a quella di Trafalgar Square. La piazza è stata eretta sul luogo dove sorgeva il castello di Vaudreuil, bruciato nel 1803.montreal-place-jacques-cartier-summer
  • Marché Bonsécours: uno dei mercati più caratteristici di Montréal, è ospitato nell’edificio che avrebbe dovuto fungere da Parlamento del Canada-Unito. Trasferita la capitale da Montréal a Québec City, l’edificio è diventato per un po’ sede del municipio e infine mercato pubblico e sala d’esposizione.3
  • Chinatown121123
  • Moulins du Salt-au-récollet
  • Chemin de Senneville
  • Planetarium
  • Parc Olympique
  • Metro Square Victoria: cos’ha di speciale questa fermata della metro? Chi è stato a Parigi, lo avrà già capito. Quest’entrata si distingue dalle altre poiché è stata realizzata dall’architetto Hector Guimard, ideatore delle entrate in stile art nouveau della metropolitana di Parigi. L’installazione è stata donata dalla società di trasporti parigina nel 1967, per commemorare la collaborazione degli ingegneri francesi e canadesi alla realizzazione della metro. Situata in Victoria Square, è una delle poche entrate aperte (le altre sono costituite da edifici chiusi, a protezione dal freddo invernale) della metropolitana di Montréal.64.jpg
  • Ville Soutarraine: al di sotto delle strade di Montréal, c’è un reticolato di passaggi in pieno fermento, soprattutto durante il rigido inverno. Le strade sotterranee si diramano per chilometri sotto il centro della città (Downtown) e collegano un edificio all’altro. Sono presenti negozi, ristoranti, palestre, cinema e uffici. È facile perdersi!!
Annunci